ART series

Aspiratori di polvere di grafite di lavorazioni a secco.

Password: Polveri di Grafite/Trucioli di Lavorazione a secco

La serie ART è indicata per tutte le lavorazioni meccaniche effettuate senza utilizzo di lubro-refrigerante e risulta particolarmente idonea nella lavorazione della ghisa a secco quando si sprigiona polvere di grafite molto volatile. La serie ART, con ALTA prevalenza, raccoglie queste polveri, convogliandole in una tramoggia per la raccolta in sacco che rende manutenzione, raccolta e smaltimento delle polveri assai agevoli.

Progettata per questo scopo, si dimostra una macchina polivalente, utilizzabile in tutte lavorazioni a secco di materiali potenzialmente non infiammabili/esplosivi (per questi ultimi si rimanda alla serie HYDROFILTER). Un buon rapporto qualità/prezzo ne è caratteristica peculiare.

Idoneità

Aspiratore della serie ART con TRAMOGGIA per polveri di grafiteLa serie ART è indicata per l’aspirazione di polveri generate nei processi produttivi con lavorazioni a secco di polveri potenzialmente non esplosive (es: micro-polveri di trucioli). Risulta particolarmente efficace per l’aspirazione della polvere di grafite e durante le operazioni di spazzolatura e levigatura anche con paste abrasive. Speciali tasche in polipropilene trattengono le polveri aspirate sulla superficie esterna. L’efficienza di aspirazione e di filtrazione viene mantenuta costante da un sistema di pulizia manuale, mediante scuotitore meccanico. A richiesta, quest’ultimo può essere montato a comando pneumatico, con speciali tramogge. Le polveri vengono raccolte in un apposito cassetto facilmente estraibile o su richiesta in una tramoggia con sacco. La serie ART è corredata di magnetotermico salvamotore; i modelli 2 e 4 sono dotati di motore a basso consumo energetico in classe IE3. L’architettura modulare consente:

  • la captazione di micro-polveri, micro-nebbie, fumi anche i più ostici, grazie a differenti soluzioni ad alta (con filtro EPA) o altissima (con filtro HEPA) efficienza di filtrazione. Il filtro che protegge le vie respiratorie a Norme europee EN1822. Efficienza di filtrazione fino al 99,995% per particelle con volume 0,15µ.

Tra gli optional di questa serie:

  • braccio snodato autoportante
  • tramoggia con sacco
  • rilevatore intasamento filtri
  • valvola elettro-pneumatica per la pulizia automatica dei filtri a tasche

CARATTERISTICHE TECNICHE

  AR 1T-2T-4T AR4T C/TRAMOGGIA Polveri secche PAG.5 - NR.27 - ARTPAG.5 - NR.28 - AR4T con TRAMOGGIA
Portata aria max 700÷3200 m3/h 3200 m3/h in particolare grafite - Ottimo rapporto qualità/prezzo
Prevalenza 180÷330 mm/H2O 330 mm/H2O
Potenza (motori IE3) 0,55 ÷ 3 KW 3 KW
Rumorosità 65 ÷ 72 dB 72 dB
FILTRAZIONE ALTA/ALTISSIMA EFFICIENZA 99,995% NORME EN 1822 Particelle > 0,15 µ Optional Optional
CARTER INSONORIZZANTE In dotazione In dotazione
SCUOTITORE MECCANICO comando pneumatico a richiesta In dotazione In dotazione
TRAMOGGIA di convogliamento polveri in sacco - In dotazione
  ARTU2 ARTU3 Polveri secche PAG.7 - NR.38 - ARTU2-ARTU3PAG.7 - NR.39 - ARTU con BSA
Portata aria max 2000 m3/h 3000 m3/h Postazioni di levigatura e spazzolatura - Utilizzo di paste abrasive - Tramoggia di raccolta polveri.
Potenza (motori IE3) 1,5 KW 3 KW
Rumorosità 72 dB 76 dB
FILTRAZIONE ALTA/ALTISSIMA EFFICIENZA 99,995% NORME EN 1822 Particelle > 0,15 µ In dotazione In dotazione
SILENZIATORE Optional Optional
BRACCIO SNODATO AUTOPORTANTE Optional Optional
Principio di funzionamento

1° Stadio Gli inquinanti raggiungono il primo stadio di filtrazione ad ampia superficie filtrante che, rispondendo alle Norme europee EN779, trattiene già il 95% delle particelle con volume 0,4µ. Questo stadio può essere mantenuto pulito da uno scuotitore manuale, grazie al quale, per gravità, tutte le polveri vengono convogliate nell’ apposito cassetto/tramoggia di raccolta.

2° Stadio Un’ ulteriore filtrazione consente di abbattere e trattenere per effetto coalescenza ulteriori particelle volatili che compongono le polveri.

3° Stadio Optionale, come si è già detto, capta trattenendole micro-polveri di grafite, micro-nebbie, fumi anche i più ostici, grazie a differenti soluzioni ad alta (con filtro EPA) o altissima (con filtro HEPA) efficienza di filtrazione. Il filtro protegge le vie respiratorie a Norme Europee EN1822 con un’efficienza di filtrazione fino al 99,995% per particelle con volume 0,15µ.

Scheda tecnica serie ART

Aspiratore serie ART delle polveri di grafite

Caratteristiche

L’azienda dota ogni impianto di kit d’installazione, con annesso manuale, che consente tra l’altro una vendita oltre confine senza grossi problemi. AR FILTRAZIONI offre in alternativa il pacchetto chiavi in mano.
l’inquinante raggiunge il primo stadio di filtrazione che, come si è sottolineato, trattiene già il 95% delle particelle con volume 0,4µ. Tramite scuotitore manuale tutte le polveri vengono convogliate nell’ apposito cassetto/tramoggia di raccolta. La serie ART è dotabile di rilevatore intasamento filtri, che segnala la necessità di cambio del sacco. Operazione semplice, comoda, pulita, veloce. AR FILTRAZIONI offre anche un servizio accessorio ai propri clienti, caratterizzato da interventi di personale tecnico specializzato per la manutenzione annuale programmata, con rilascio di regolare avvenuto intervento di manutenzione.
aspiratore ART di polveri di grafiteLa modularità della serie ART consente di dotare la serie di filtri per polveri di grafite, ad alta od altissima efficienza di filtrazione a Norme Europee 1822 in un secondo tempo, permettendo investimenti graduali e soluzioni consone a ciascun cliente. La formula della modularizzazione è la tipologia sulla quale si basa l’offerta dell’azienda. Essa nasce da più esigenze, che tra loro s’interfacciano completandosi. Come si è precedentemente detto, in fase di progettazione del prodotto e del servizio si puntò, in un mercato già di nicchia, alle soluzioni di problemi legati all'inquinamento dell’aria in officine meccaniche d’alta produzione, che lavorano 24 ore al giorno, 7 giorni la settimana. Per queste ultime l’esigenza primaria è un prodotto robusto, affidabile, di facile e scarsa manutenzione fattibile senza fermi di produzione, che sul mercato non esisteva. Si consideri che nelle officine legate al settore “automotive” l’immagine, ma soprattutto il rispetto di tutte le norme igienico-sanitarie all'interno e fuori l’azienda, sono di rilevanza assoluta. In altri termini, missione dell’azienda è stata ed è, utilizzando uno slogan, “Produrre aria pulita”. Ciò si è reso possibile puntando ad un elevato standard qualitativo di tutti i componenti del prodotto, ma non solo. L’azienda ha ritenuto necessario modulare ogni apparecchiatura integrandola di uno stadio all'uopo necessario, capace (per legge) di trattenere particelle con volumi in micron inferiori allo zero.
Materiale tecnico commerciale nelle seguenti lingue: inglese , tedesco , ceco , cinese , francese , polacco , portoghese , rumeno , russo , sloveno , spagnolo .

Lascia che siano gli altri a parlar bene di te.

Il passaparola di un cliente soddisfatto è la base di ogni strategia di marketing.

Aziende di alto livello richiedono qualità, in primi del prodotto ma anche del servizio pre e post vendita.

Sig. Catellani - HELLER
Sig. Vimercati - OFFICINE VIMERCATI
Sig. Frosinini- COMEV

Visualizza tutti i video

Parliamo di numeri e di risparmio effettivo: ecco i risultati dei nostri calcoli…”

  • Motore a basso consumo energetico, in classe IE3
  • Rilevatore visivo intasamento filtri, grazie al quale, chi opera sulla macchina può controllare in tempo reale lo stato dei filtri di ricambio;
  • Filtri di ricambio: 30% lavabili – 10% da sostituire annualmente - 40% da sostituire in media ogni 3 anni – 20% da sostituire in media ogni 5 anni.
  • Recupero del lubro-refrigerante condensato, che può essere re-immesso immediatamente e direttamente in macchina o raccolto in apposita tanica.
  • Risparmio energetico annuo pari a circa euro 490,00 per singolo impianto da 2000 mc/h (considerando un delta termico di 15° nei mesi invernali).
  • Maggiore durata delle parti meccaniche/elettroniche della macchina utensile. Il depuratore, mettendo in depressione la macchina utensile, favorisce una costante evacuazione dell’inquinante e quindi una pulizia costante della cabina di lavoro.
  • Qualità costante dei pezzi prodotti: una temperatura costante all’interno della macchina evita la dilatazione termica dei componenti metallici; la totale assenza di vibrazioni riconducibili all’impianto di depurazione aria installato è garanzia di precisione dei pezzi prodotti.
  • Riduzione delle emissioni di CO2 pari 10.600 kg l’anno, per ciascun impianto installato con portata aria 2000 mc/h, grazie ai sensibili risparmi ottenuti evitando di espellere l’aria calda all’esterno.
  • Switching cost: scegliere un buon impianto come primo acquisto evita costi di sostituzione di impianti non idonei.

concentrazione inquinante per polveri di grafiteConcentrazione residua inquinante rilevata in uscita dal depuratore ≤ 0,1 mg/m³

Viene consigliato ai clienti, quando tutte le macchine sono dotate di impianto di depurazione, ed una sola volta, di effettuare un’analisi ambientale rivolgendosi ad un ente certificante esterno all'azienda. Nelle realtà dove ciò è stato fatto, a fronte delle analisi effettuate, gli enti preposti hanno potuto constatare concentrazioni residue di inquinante in officina attestarsi su 0,1 mg/m³. Si consideri che i valori accettati dall’ ASL variano da regione a regione. In media vengono accettati valori da 0,5÷1 mg/m³. (Norme EN 1822 Corso Uniaria)

Conformità alla normativa della regione lombardia

Si fa riferimento al Bollettino ufficiale Serie Ordinaria n. 2 – 10 gennaio 2012 riportando (D.U.O.O. Allegato tecnico 32/2 Regione Lombardia del 10/01/12): “B) Emissioni aspirate e trattate con filtro a bordo macchina e reimmesse all'interno del luogo di lavoro. …si ritiene possibile la re-immissione parziale dell’aria aspirata nell'ambiente di lavoro, fatta salva la doverosa protezione della salute dei lavoratori da assicurare in ciascuna realtà attraverso la valutazione dei rischi e l’applicazione di misure tecniche, organizzative e procedurali che assicurino il conseguimento di tale tutela”.

Prima prescrizione di conformità dettata dall'allegato tecnico 32 della regione lombardia

Ogni depuratore d’aria deve essere dotato di serie di filtro ad Alta Efficienza di filtrazione in classe E - EPA od Altissima Efficienza in classe H - HEPA in ottemperanza alle norme europee EN 1822. Ø AR FILTRAZIONI dota da anni e di serie questo tipo di filtro; ognuno di essi identificabile per classe e data di lotto. L’azienda ha dedicato tempo e risorse nella ricerca della massima qualità di questo tipo di filtri, poiché la loro qualità è garanzia di lunga durata e quindi di contenimento degli interventi di manutenzione/sostituzione/smaltimento. La qualità dei filtri in dotazione agli impianti AR FILTRAZIONI è comprovata tra l’altro dall’analisi degli impieghi tipici di riferimento di questi particolari tipi di filtro: E10 - E11 filtri aria compressa per ambienti ad elevato standard di qualità ambientale: laboratori, industrie farmaceutiche, degenza. H12 – H13 produzioni farmaceutiche, alimentari, biotecnologie, sale operatorie, terapia intensiva, ecc.

Seconda prescrizione di conformità dettata dall'allegato tecnico 32 della regione lombardia

Gli impianti sono corredati di dispositivo di intasamento filtri, che controlla costantemente il grado di intasamento dei filtri ed il grado di efficienza.

Terza prescrizione di conformità dettata dall'allegato tecnico 32 della regione lombardia - manutenzione - assistenza post-vendita

Una manutenzione periodica costante e regolare dei depuratori d’aria a riciclo ambientale interno. Da anni l’azienda opera direttamente presso i propri clienti con personale tecnico specializzato anche per la gestione della manutenzione, alla quale segue dichiarazione di avvenuto, regolare intervento di manutenzione.

D.U.O.O. Allegato tecnico 32/2 Regione Lombardia del 10/01/12

nebbie oleose